Quanto consuma la tua casa???? Certificazione Energetica

Certificato EnergeticoCertificato Energetico
Dal 4 gennaio 2003 è in vigore la Direttiva UE del 16 dicembre 2002 che rende obbligatoria la certificazione energetica degli edifici .Questa viene attuata in Italia dai decreti di Legge 192/05 e 311/06.
Questi decreti prevedono l’estensione dell’obbligo di certificazione energetica agli edifici esistenti a partire dal 1° luglio 2007, nel momento in cui vengano immessi nel mercato immobiliare. A partire dal 1° luglio 2007 la certificazione energetica diventa obbligatoria per gli edifici superiori a 1000 metri quadrati, nel caso di compravendita dell’intero immobile, mentre dal 1° luglio 2008 l’obbligo scatta anche per gli edifici sotto i 1000 metri quadrati, sempre nel caso di compravendita dell’intero immobile. Dal 1° luglio 2009 il certificato di efficienza energetica diventa obbligatorio anche per la compravendita dei singoli appartamenti. Sempre dal 1° gennaio 2007 la certificazione energetica diventa requisito indispensabile per accedere agli incentivi pubblici. (55% in tre anni) Fino a che i dettagli attuativi verranno comunicati dal governo, il certificato energetico non esiste ancora a livello nazionale - viene sostituito da altre certificazioni a livello regionale o provinciale. La certificazione energetica edifici è un passo obbligatorio le cui radici risalgono alla L. 10/91 rivista ed integrata dal d.lgs. 192/2005 e successivamente ri-corretto e ri-integrato dal il d.lgs. 311/06. La certificazione energetica degli edifici o negli immobili è un obbligo e consiste sostanzialmente in una certificazione ,rilasciata da personale qualificato, in grado di attestare il consumo degli edifici esistenti. Attenzione non si tratta di un documento "all'italiana". Il professionista che firma si assume la responsabilità di ciò che dichiara per dieci anni!
Il consumo degli edifici dipende chiaramente da molti fattori : tipo di muratura, grado di illuminazione, ore di esposizione al sole, ampiezza delle finestre, esistenza di isolamento termico nonchè dalla TIPOLOGIA DEGLI IMPIANTI TERMICI in esso contenuti. Produrre una certificazione energetica degli edifici significa quindi fare una dichiarazione che prenda in condiderazione tutti questi fattori e creare un documento complesso denominato attestato di certificazione energetica. Il documento è obbligatori per ottebere la detrazione del 55% nella riqualificazione di un impianto di riscaldamento ,non per gli infissi e l'installazione di pannelli solari termici. La certificazione energetica è stata pensata per ridurre i consumi energetici a livello globale: così come scegliete un elettrodomestico (per esempio un condizionatore) che consuma poco, in un futuro non molto lontano sceglieremo un'abitazione non solo per i diversi fattori che oggi la caratterizzano (posizione, qualità e distanza dei servizi, rumorosità, etc. etc.) ma anche sulla base del suo consumo in KW. Con questa pratica della certificazione energetica si avranno presto vantaggi per molte categorie: nel settore delle costruzioni ci saranno sempre più ristrutturazioni indirizzate al contenimento della spesa energetica; per i cittatini tutti che avranno in mano uno strumento con il quale poter scegliere l’appartamento anche in base ai consumi e non solo in base alla finiture; per la Nazione tutta per la ricaduta in termini di sostenibilità energetica e ambientale dovuti al miglioramento delle prestazioni energetiche del parco edilizio. La Gas Service Enegry S.r.l. si avvale di collaboratori autorizzati per offrire il servizio ai propri clienti.